Sardegna

Sardegna

La Sardegna è una grande isola italiana circondata dai mari Mediterraneo e Tirreno. Questa è una natura meravigliosa, baie accoglienti, spiagge sabbiose, rocce taglienti e un ritmo di vita speciale. Il capoluogo è la città di Cagliari, e la stessa Sardegna è una regione autonoma composta da cinque province: Cagliari, Sassari, Oristano, Nuoro, Sud Sardegna, che conta 377 comuni.

In questo articolo cercheremo di raccontarvi alcuni punti interessanti su questa bellissima isola. Devo dire che questo pezzo d’Italia attira ogni anno un numero enorme di turisti e anche alcune star mondiali hanno le loro ville da queste parti. I residenti onorano le loro tradizioni con particolare trepidazione e sono loro stessi molto educati e amichevoli.

Caratteristiche del

La popolazione dell’isola di Sardegna è di poco superiore a 1,6 milioni di abitanti e, secondo questo indicatore, questa regione è all’undicesimo posto in Italia, mentre per superficie è al terzo posto. Se parliamo del rilievo, allora è piuttosto montuoso e il clima è secco mediterraneo.

A gennaio la temperatura media si aggira intorno ai +8 gradi, ea luglio intorno ai +27 gradi. Nell’isola scorrono i fiumi Tirso, Flumendosa, Coginas e anche Chedrino. Se parliamo di economia, il PIL dell’isola è poco più del 2% del totale del Paese.

Qui si producono in grande quantità vari tipi di formaggi, tra cui il pecorino di pecora, e il turismo è una fonte importante di reddito. Si ritiene che il nome dell’isola derivi dalla tribù iberica dei Sardi, che qui si trovava nel XIV secolo a.C. Ma c’è un’altra opzione, secondo la quale il nome deriva dalla parola cartaginese “Sarado”, che significa “piede” nella traduzione.

Si credeva che la Sardegna fosse l’impronta del Signore e all’isola fu dato proprio questo nome. Nel 535 a.C. obbediva a Cartagine, ma tre secoli dopo Roma aveva già esteso qui il suo potere.

Vacanze nell'isola italiana della Sardegna
Foto: CarstenNRW / pixabay.com

Nel V secolo qui operavano antiche tribù germaniche, e nel 1326 la dinastia aragonese proclamò il suo potere da queste parti, e poco dopo si notò anche l’Austria. Ma nel 1720 la Sardegna divenne Regno di Sardegna e in seguito entrò a far parte dell’Italia unita.

Cagliari

Cagliari è una provincia con una popolazione di poco più di 500mila persone, che comprende 71 comuni. Il capoluogo è l’omonima città di Cagliari, che è anche il capoluogo dell’intera isola, che conta circa 155mila abitanti. La storia di Cagliari inizia nel lontano VIII secolo aC. e molti luoghi con una ricca storia sono stati conservati qui.

Vacanze in Sardegna
Foto: Larry Koester / Wikimedia Commons

Uno dei luoghi più spettacolari da visitare sarà il Palazzo Reale. L’edificio bianco, con due torri anteriori circondate da palme, sembra molto pomposo e colpisce per il suo lusso e le sue decorazioni.

Un tempo apparteneva al re aragonese, ma ora qui ha sede l’amministrazione locale. Un’ottima idea sarebbe quella di scalare il Bastione di San Remi, si trova su antiche rovine e offre viste mozzafiato dalla sua terrazza.

Cattedrale nella città italiana di Cagliari
Foto: Hans Peter Schaefer / Wikimedia Commons

Il tempio principale – la Cattedrale di Santa Maria, eretta nel XIII secolo, è una vera “Mecca” per molti cristiani, perché qui sono conservate le spine della corona di spine di Gesù. C’è un Museo Archeologico, che contiene reperti unici e appartengono all’epoca nuragica.

Sarà interessante vedere le mura della fortezza cittadina, la fortezza spagnola di San Mikkeli, così come la Chiesa di Sant’Anna in zona Stampache. E dove senza una vacanza al mare? La meta di vacanza più popolare a Cagliari è la spiaggia del Poetto. L’acqua pulita e limpida e le palme sono l’ideale per prendere il sole.

Nuoro

Nuoro è una provincia di circa 170mila abitanti ed è suddivisa in 52 comuni. Il capoluogo è l’omonima Nuoro e gli antichi greci la chiamavano “Sandalion”. Si noti che la catena montuosa dell’Ortobene si trova nell’isola di Sardegna e nel suo punto più alto raggiunge i 955 metri. La gente del posto usa attivamente quest’area per svago e picnic, e in cima c’è un’enorme statua di Gesù Cristo di sette metri.

Città di Nuoro in Sardegna
Foto: Max.oppo / Wikimedia Commons

C’è una certa opinione che in questi luoghi le antiche tradizioni e il modo di vivere delle persone che qui vivono siano state preservate nel miglior modo possibile. Se parliamo delle attrazioni della capitale, vale la pena evidenziare il centro storico.

Al centro si trova la Cattedrale di Santa Maria della Neve. Molti turisti contrassegnano questo posto come molto calmo e sereno. Vicino all’ingresso c’è un piccolo parco dove ripararsi dal sole afoso. Sarà interessante visitare il museo archeologico, che ha una buona collezione di importanti reperti antichi.

Cattedrale di Santa Maria della Neve a Nuoro
Foto: ElfQrin / Wikimedia Commons

C’è anche un museo della vita e delle tradizioni popolari, dove è possibile conoscere le diverse epoche dello sviluppo dell’isola di Sardegna nel corso di molti secoli. Se preferite una vacanza al mare, allora dirigetevi verso il Golfo di Orosei, verso le spiagge di Cala Cartoe, Cala Luna e Cala Fuili. Devo dire che questi sono luoghi indimenticabili dove molti turisti sognano di visitare.

Sassari

Sassari è una provincia con una popolazione di circa 320mila persone e l’omonimo capoluogo, che comprende 66 comuni. Sassari è una località turistica, vicino alla quale si trovano meravigliose vallate e bellissime grotte. Nelle vicinanze si trovano vigneti e uliveti. E a soli 12 km di distanza si trova l’incredibilmente bella Coral Coast con bellissime spiagge sabbiose.

Attrazioni dell'isola di Sardegna
Foto: Gianni Careddu / Wikimedia Commons

Tra le famose attrazioni c’è la Cattedrale di San Nicola Taumaturgo, che si trova in Piazza Duomo nella parte centrale. Lungo il perimetro della città vecchia, si possono vedere i resti dell’antica cinta muraria con 6 torri, che un tempo fungeva da protezione da numerosi nemici.

Sono sopravvissuti diversi palazzi antichi, tra cui Palazzo d’Usini, Palazzo della Provincia, Palazzo Ducale e Palazzo Giordano. Anche il tempio della Vergine Maria di Betlemme attirerà l’attenzione.

Piazza Italia nella città italiana di Sassari
Foto: Sailko / Wikimedia Commons

Gli appassionati di storia militare possono recarsi al Museo della Storia della Brigata Fucilieri Motorizzati Sassari, che racconterà la storia della Prima Guerra Mondiale e le gloriose gesta degli abitanti del luogo che si unirono alla milizia.

Poco distante dalla città, in località Le Puntis, si trova un antico luogo di sepoltura costruito proprio nella roccia e risalente al III secolo a.C. Nelle vicinanze ci sono diverse strutture interessanti sotto forma di torri coniche in pietra, chiamate “nuragi”.

Oristano

Oristano è una provincia con una popolazione di poco meno di 170mila abitanti e con lo stesso capoluogo omonimo. Comprende 88 comuni e gli insediamenti più grandi sono Terralba, Cabras e Bosa. La piazza principale si chiama Piazza Roma ed è una delle decorazioni principali e significative. A sua volta, la principale decorazione della piazza è la Torre di San Cristoforo, costruita nel XIII secolo e la sua altezza è di 28 metri.

Un viaggio nell'isola italiana della Sardegna
Foto: trolvag / Wikimedia Commons

Sarà interessante vedere il Duomo di Oristano, che fu costruito nel 1130 in stile bizantino. È stato ricostruito più volte e ora ospita sculture medievali e altri reperti.

Certo, non si può ignorare Eleonora di Arborean Square. Un tempo era la sovrana di questa regione e un politico di spicco non solo sull’isola, ma anche in Europa. Uno dei suoi successi è stata la raccolta di leggi “Karta de Logou” e ora una delle piazze più belle è intitolata a lei.

Nel territorio sono numerosi i vari monumenti architettonici che meritano una visita, ad esempio i resti della città fenicia di Tarros e il conservato forte di San Giovanni di Sinis.

La città abbandonata di Tarros in Sardegna
Foto: Carlo Pelagalli / Wikimedia Commons

Come abbiamo notato in precedenza, in tutto il territorio dell’isola di Sardegna sono state costruite antiche torri nuragiche e ad Oristano vale la pena vedere la Vite nuragica. E, naturalmente, non dimenticare le spiagge locali come Putzu Idu, S’Arkitta, così come la spiaggia di San Giovanni di Sinis.

Sud Sardegna

Il Sud Sardegna è una provincia che si è costituita nel 2016 a seguito della riorganizzazione delle province limitrofe ed è la regione più giovane d’Italia. Il suo centro principale è la città di Carbonia. Se parliamo di popolazione, allora nel Sud Sardegna ci sono circa 350mila abitanti.

Vacanze al mare in Sardegna
Foto: trolvag / Wikimedia Commons

Se consideriamo Carbonia, allora vale la pena notare qui Piazza Roma, la Chiesa di San Ponziano con campanile, il palazzo comunale, il cinema centrale e la Torre Littoria. Poco distante dalla città si trova l’area archeologica di Monte Siray, dove un tempo si trovava l’antica città.

Sull’isola, oltre all’italiano, si usa il sardo, ma è sempre più inferiore all’italiano. La Sardegna celebra da 350 anni la festa di Sant’Efisio. Tutti i residenti si vestono con i costumi nazionali e portano la statua del Santo nella città di Nora.

Va anche detto che l’isola produce un formaggio molto esotico e molto insolito chiamato “casu marzu”. La sua particolarità è che contiene larve vive di mosca del formaggio.

In conclusione, va aggiunto che l’isola di Sardegna è famosa per le sue spiagge sabbiose, i meravigliosi paesaggi montani, nonché molte misteriose strutture in pietra dell’età del bronzo. Nel nostro prossimo articolo, ti parleremo dell’isola italiana di Sicilia, dove imparerai a conoscere le famose città turistiche, le attrazioni e le attività all’aria aperta.