La storia dietro il presepe del Vaticano

Guida di viaggio

Con l’avvicinarsi del Natale, le chiese di tutto il mondo allestiscono presepi all’aperto per far divertire i loro vicini e forse per riflettere sul significato di questa festa annuale. Come recita il vecchio adagio, un’immagine vale più di mille parole. Questa lezione visiva non riceve maggiore attenzione che a Piazza San Pietro nella Città del Vaticano. Nell’epicentro della Chiesa cattolica romana, questa rappresentazione della nascita di Gesù Cristo è una tradizione preferita dai pellegrini e dai turisti che vengono a vedere il presepe del Vaticano.

Storia dietro il presepe vaticano

Nel 1982, Papa Giovanni Paolo II istituì la presenza del presepe vaticano in piazza San Pietro. Durante il suo pontificato, ha sostenuto che queste rappresentazioni erano “un segno di fede in Dio”. Credendo questo, benediceva regolarmente le statue del bambino Gesù destinate ai presepi nelle parrocchie vicine e lontane dalla Città del Vaticano. Nato in povertà, Gesù Cristo si identifica con la fragilità e la fame spirituale dell’umanità. Mentre il presepe è normalmente in mostra dall’inizio del periodo dell’Avvento – quattro settimane di preparazione prima del Natale – la figura di Gesù è assente dalla mangiatoia fino alla vigilia di Natale. La scena viene rimossa in occasione della festa del Battesimo del Signore, cioè il 12 ° giorno di Natale, all’inizio di gennaio.

Il presepe vaticano negli anni

L’aspetto del presepe varia di anno in anno. Ad esempio, la mostra del 2017 includeva statue di terracotta degli affamati, dei carcerati, dei malati e dei nudi, coloro che Gesù avrebbe detto ai suoi seguaci di servire. Più tradizionale il presepe del 2007, raffigurante la Sacra Famiglia circondata dagli angeli nella stalla. Nel 2016, il governo di Malta ha donato un peschereccio tradizionale per apparire accanto ai primi partecipanti al Natale come un modo per evidenziare la difficile situazione dei migranti (in passato, gli emigranti maltesi hanno rischiato la vita e l’incolumità per salpare per l’Italia). Il presepe vaticano prende una svolta diversa nel 2018 poiché è scolpito nella sabbia da quattro artisti. Questi artigiani provengono dall’Olanda, dalla Russia, dagli Stati Uniti e dalla Repubblica Ceca. La sabbia proviene dalla zona di Jesolo, nel nordest dell’Italia. Il presepe sarà svelato quando il grande albero di Natale di San Pietro sarà acceso.

Nel periodo natalizio, Piazza San Pietro sembra il centro del mondo. Cattolici, protestanti, ebrei e persone di tutte le fedi (e nessuna fede) sono attratti dalla sua bellezza e dalla sua profonda maestà. La maestria e l’eccellenza che si trovano nel presepe vaticano sono solo una parte dell’attrazione. Alla magia della stagione si aggiungono anche gli edifici antichi e decorati; lo sfarzo e lo sfarzo del rito cattolico; le tradizioni di vacanza di lunga data del popolo italiano; e la possibilità di vedere il papa: sempre un momento storico. Queste esperienze non devono essere perse.

Piccolo gruppo | max 6 persone

Tour per piccoli gruppi con ingresso anticipato al Vaticano

Questo tour del Vaticano con ingresso anticipato è l’ideale per le persone che vogliono iniziare presto la giornata e ottenere il meglio della Città del Vaticano. I viaggiatori potranno vedere i Musei Vaticani un’ora intera prima del pubblico in generale. Il tour include una visita alla Cappella Sistina di Michelangelo, al Cortile della Pigna, al Cortile Ottagonale, alla Galleria delle Mappe, alla Galleria degli Arazzi e alle Stanze di Raffaello!

… 104 € 166,4 $ 93,6 £ 124,8 $

Per 1 adulto tutto compreso

Prenota ora

Lunedì, giovedì, sabato alle 8:30 3.5 ore

… 104 € 166,4 $ 93,6 £ 124,8 $

Per 1 adulto tutto compreso

Prenota ora

Posti correlati

5 piatti natalizi italiani e le regioni da cui provengono

Vitalia Marcellina

Curiosità sui mosaici di San Marco a Venezia

Vitalia Marcellina

Foto delle benedizioni di Papa Francesco

Vitalia Marcellina

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi rinunciare se lo desideri. Accetta Leggi tutto