Notizie di viaggio

Inizia il mio viaggio. Leggi tutto nel mio diario di viaggio.

Il mio volo in Italia

Dal lunedì sera al martedì mattina: sono arrivato presto all’aeroporto e quando dico presto intendo molto presto. Il traffico di Atlanta è imprevedibile e sono più preoccupato quando si tratta di voli persi, in particolare i voli per l’Europa, quindi compensi troppo e tendo ad essere troppo presto. Questo in più non sai mai come sarà la linea di sicurezza in questi giorni. Quindi, sono riuscito a spendere circa $ 50 per alcune necessità e alcune non necessità nel tempo che ho passato a girovagare per l’atrio.

Le necessità erano liquidi: acqua, disinfettante per le mani, gocce per il naso (per tenere le orecchie)
chiaro durante il volo), snack e un astuccio di stoffa per occhiali da sole che in qualche modo mi sono dimenticato di portare.

Le cose non così necessarie erano più riviste e alcune piccole cose che sembravano belle ma di cui davvero non avevo bisogno e occupavano solo spazio nel mio zaino già pieno. Ho anche mangiato la mia ultima pizza davvero pessima per almeno 10 giorni.

L’aereo era sbattuto, pieno zeppo! Non so perché ero così sorpreso. Non credo di essere mai volato in Italia da Atlanta quando l’aereo non era pieno. Sono stato molto fortunato perché avevo un compagno di seduta, che rispettava il mio spazio personale, era tranquillo e non si contorceva troppo. Inoltre era molto affascinante e pulito (cosa che non è sempre il caso su questi lunghi voli quando alcune persone sono già alla seconda o terza tappa).

L’aereo su cui mi trovavo aveva un bel vantaggio, i sedili erano molto più spaziosi di quelli della maggior parte degli aerei e un aspetto negativo era che non avevi la tua console per guardare film o giocare. Quindi sono stato sottoposto a un film di Kevin James/Vince Vaughn.

L’atroce film è stato superato solo dalla mia atroce cena: il pollo era quasi immangiabile e il vino imbevibile anche se le patate dolci erano molto buone. Cominciavo a sentirmi bene con la scorta di barrette di cereali che avevo comprato durante la mia lunga attesa per salire sul mio aereo.

Il mio compagno di seduta, di cui non ho mai saputo il nome e che d’ora in poi chiamerò Paolo, ha svolto un lavoro molto insolito e interessante. Ha lavorato per qualcuno che ha fatto un “miliardario di dollari” nel settore della moda. Apparentemente è abbastanza ricco che Paolo a volte riesce a volare avanti e indietro per l’Italia su un jet privato.

In ogni caso, il datore di lavoro di Paolo ha un figlio di 12 anni che corre con le Ferrari in giro per l’Italia. Paolo lo segue in un camper (che non riesco a immaginare di guidare per le strade strette in Italia) come servizio di supporto. Di solito alloggia in hotel vicino o agli ippodromi, quindi ha visto solo la maggior parte delle grandi città d’Italia da lontano, ma conosceva molto le periferie. Ha detto che era solo e che gli mancava la sua famiglia (era di mezza età ed era divorziato o almeno non più sposato). Posso capire come sarebbe viaggiare da soli in un camper tutto il giorno in un paese straniero da soli. Penso che sarei disposto a fare un tentativo, anche se dovrei guidare qualcosa di più piccolo come una Fiat di supporto.

Continua………..

.

Posti correlati

Recensione del libro – La ragazza dei suoi sogni (con il Comissario Brunetti) di Donna Leon

Vitalia Marcellina

10 modi per ordinare un espresso come un italiano

Vitalia Marcellina

Cucinare con le nonne italiane: ricette e storie dalla Toscana alla Sicilia

Vitalia Marcellina

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi rinunciare se lo desideri. Accetta Leggi tutto